F.A.Q.

dott-1

In questa pagina troverete le risposte alle domande più comuni rivolte alla Nostra Associazione, insieme con alcuni consigli e suggerimenti utili derivanti dalle domande sottoposte:

Chi può iscriversi?

Qualsiasi persona dai 18 ai 65 anni può iscriversi agli “Amici dell’Ospedale”: basta che ne faccia richiesta alla segreteria dell’Associazione oppure, al momento della donazione barri, tramite una crocetta, nell’apposita scheda il nostro nome. Da quel preciso istante sarà a tutti gli effetti nostro socio e, tra l’altro, potrà ricevere il nostro giornalino trimestrale, gratuito, denominato “Brevi dagli Amici dell’Ospedale”.

Chi può donare?

Per donare il sangue è necessario avere un’età compresa tra 18 anni e i 60 anni (per diventare donatori di sangue intero), 65 anni (età massima come donatori periodici), essere in buona salute, osservare uno stile di vita regolare ed una corretta alimentazione. L’aspirante tuttavia dovrà sottoporsi ad un visita medica e ad un prelievo di sangue necessario per eseguire gli esami di laboratorio prescritti per accertare l’idoneità alla donazione. La legge Italiana in materia, infatti, è molto rigorosa e prevede una selezione molto rigorosa che prende in considerazione di diverse situazioni dell’aspirante: malattie, comportamenti sessuali, alimentari e stile di vita in generale.

Come prenotare la prima donazione?

è preferibile prenotare la propria donazione. Per prenotare la prima donazione di sangue è possibile contattare direttamente il Centro Raccolta della A.O. Padova presso il CSS dei Colli dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 14.30 al numero fisso 049 8216051 o al cell. 3351800879– E-mail per prenotare: prenotazioni.crs@aopd.veneto.it.

Le fasce orarie delle donazioni vanno dalle 7.30 alle 10.30 dal lunedì al sabato festivi esclusi.

I donatori non prenotati saranno comunque benvenuti al primo accesso disponibile a partire dalle ore 10.00

Per prenotare le donazioni successive potrà contattare anche la associazione donatori a cui si è iscritto.

Devo essere a digiuno per donare sangue?

Non è necessario essere a digiuno per la donazione. Può assumere una colazione leggera ricca di liquidi con thè, caffé e 2 biscotti secchi; è opportuno evitare cibi grassi (latte e derivati del latte).

Posso avere gli esiti degli esami?

Gli esami eseguiti in corso della visita di idoneità le verranno consegnati alla prima donazione. In caso siano necessari degli approfondimenti su queste indagini la contatteremo direttamente telefonicamente (o via e-mail e posta se non reperibile) per tutti gli approfondimenti del caso. Le indagini effettuate al primo accesso comprendono gli esami annuali (colesterolo, glicemia, creatinina ecc..) che interessano la sua salute e che verranno ripetuti una volta all’anno qualora lei doni regolarmente in futuro. Solo gli esami annuali le verranno successivamente inviati a casa. Durante le donazioni intercorrenti, compresa la prima, verranno eseguiti solo gli esami di validazione di legge (emocromo e virologia) che di norma non vengono inviati a casa se non su richiesta dell’interessato. In ogni caso se vi fossero delle alterazioni negli esiti degli esami di legge la contatteremo tempestivamente per i necessari accertamenti. Se non viene quindi contattato/a nei giorni che seguono alla donazione significa che la donazione è andata a buon fine.

Sono stato male di recente, ho preso medicine, ho fatto un viaggio…posso donare?

Presentarsi solo se in buona salute, e attendere prima di donare nei seguenti casi:

Assunzione di antibiotici

15 gg

Assunzione di Aspirina o antinfiammatori (per la donazione di piastrine)

5 gg

Affezioni di tipo influenzale e/o febbre superiore a 38°

15 gg

Piccoli interventi chirurgici (cisti,lipomi) cure odontoiatriche come estrazione dentaria e devitalizzazione.

7 gg dalla completa guarigione

Trasfusioni, contatti con sangue o emoderivati, rapporti sessuali a rischio, tatuaggi, piercing, agopuntura se non eseguita da professionisti qualificati. Interventi chirurgici maggiori. Endoscopie (colonscopia, gastroscopia, artroscopia…)

Almeno 4 mesi

Gravidanza

6 mesi dal parto

Viaggi in paesi extraeuropei od altre problematiche

Contattare il medico del Servizio Trasfusionale

Chi deve autoescludersi?

E’ doveroso autoescludersi per chiunque abbia nella propria storia personale:
  • assunzione di droghe
  • alcolismo
  • rapporti sessuali ad alto rischio di trasmissione di malattie infettive (es. occasionali, promiscui)
  • epatite o ittero
  • malattie veneree
  • positivi per il test della sifilide (TPHA o VDRL)
  • positività per il test AIDS (anti-HIV 1)
  • positività per il test dell’epatite B (HBsAg)
  • positività per il test dell’epatite C (anti-HCV)
  • rapporti sessuali con persone nelle condizioni incluse nell’elenco

Tipi di donazione…?

Si può donare Sangue intero, Plasma (plasmaferesi), Piastrine (piastrinoaferesi) – Donazione multipla di emocomponenti – Autotrasfusione

L’intervallo tra una donazione e l’altra…?

E’ di 90 giorniper donazione di sangue intero.
Peranto, gli uomini possono donare sangue intero fino 4 volte l’anno, invece le donne fino a 2 volte l’anno, pochè non possono donare durante le mestruazioni. E’ esclusa la donazione delle donne in gravidanza, e, comunque, per un anno dopo il parto.

7 thoughts on “F.A.Q.

Rispondi a Rossella Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.